Erbe e infusi che favoriscono il riposo notturno

infusi per favorire il riposo notturno

Favorire il riposo notturno

Ci sono tanti modi per favorire il riposo notturno: come abbiamo già visto, sicuramente il materasso ha una funzione primaria, così come sono importanti anche questi consigli per dormire più facilmente.

Oggi vogliamo focalizzarci sulle erbe e tutti quegli infusi o tisane che aiutano ad addormentarsi e a cadere in modo naturale tra le braccia di Morfeo, sia che tu soffra d’insonnia o tenda ad essere una persona dal sonno leggero, sia che tu sappia semplicemente di non riposare bene come dovresti.

Erbe e infusi per favorire in modo naturale il proprio riposo

 

  • Valeriana: questa è una delle erbe più conosciute per le sue proprietà calmanti, soprattutto in chi soffre d’ansia e nervosismo. Grazie a queste proprietà infatti aiuta a conciliare il sonno e a distendere i nervi. In una tazza d’acqua calda metti un infuso fatto con un cucchiaio di radice di valeriana, lascialo riposare una decina di minuti e bevilo circa 30 minuti prima di coricarti. Se riesci, non zuccherarlo e non aggiungere del miele.

 

  • Melissa: ottimo calmante dal gusto particolarmente piacevole. Prepara un infuso con un cucchiaio di melissa per ogni tazza d’acqua e lascialo riposare per 15 minuti. Se è estate, puoi anche lasciarlo raffreddare e berlo prima di coricarti.

 

  • Tiglio: se soffri di disturbi nervosi che causano insonnia opta per il tiglio, un’erba medicinale che può essere assunta come infuso fino a 4 tazze al giorno se il proprio disturbo del sonno è davvero profondo.

 

  • Boldo: le sue proprietà calmanti e sedative sono dovute ai suoi olii essenziali. Metti 2,5 grammi di foglie secche in 100 ml di acqua e filtra prima di berlo per poi coricarti. Non abusarne e prendilo non più di 4 volte a settimana.

 

  • Salvia: anche questa è un’erba adatta a preparare un decotto per favorire il riposo notturno. Si raccolgono le sue foglie a maggio e giugno, prima che la pianta fiorisca. Un infuso a base di salvia fortifica l’organismo e favorisce la digestione, oltre che il buon riposo.

 

  • Lavanda: già solo il profumo di quest’erba infonde un senso di tranquillità, vero? La lavanda è perfetta anche come profumatore d’ambiente, per creare un’atmosfera il più possibile rilassata e conciliante il sonno. Altra cosa da provare è versare qualche goccia di olio essenziale di lavanda su un fazzoletto da tenere sul comodino, così da respirarne il profumo anche durante il sonno. I fiori di lavanda si acquistano, come tutte le altre erbe, in erboristeria.

 

  • Lampone: un frutto considerato in grado di aiutare il riposo e che viene anche utilizzato sotto forma di infuso di foglie per favorire il travaglio. Si usa anche se si vuole regolarizzare la pressione sanguigna troppo elevata.

 

  • Camomilla: forse la più classica delle erbe usate a questo scopo. Viene inoltre usata anche per dare sollievo agli occhi arrossati oppure come tonico per addolcire la pelle del viso, sotto forma di semplice infuso.

 

  • Maggiorana: usata per trattare insonnia, stress e nervosismo, anche la maggiorana è ottima come tisana da sorseggiare prima di andare a dormire. O, in alternativa, è perfetta per farti un bagno caldo versando nella vasca 5 grammi di questa pianta. Dopo 15 minuti avrai già un’altra faccia, ne siamo sicuri! 😉

 

  • Passiflora: l’infuso di questa pianta funziona come leggero sedativo. Ottimo rimedio naturale per combattere ansia e stress, lo trovi in erboristeria perchè è una pianta comune. Se non ami il gusto puoi aggiungere un po’ di zucchero di canna o miele, ma sempre senza esagerare.

 

  • Biancospino: la vitexina è il principio attivo presente in questa pianta ed agisce come spasmolitico, sedativo e ansiolitico naturale. Quest’azione sedativa e rilassante è utile soprattutto se sei una persona molto nervosa, ansiosa o anche se soffri d’insonnia. Lascia la miscela di foglie e fiori nell’acqua bollente in infusione per 10 minuti. Filtra l’infuso e bevilo o quando hai palpitazioni oppure lontano dai pasti contro l’ipertensione. Prima di andare a dormire prendilo per rilassarti e addormentarti più facilmente.

 

  • Infine, esistono anche infusi misti che puoi preparare tu con diverse erbe dalle proprietà calmanti. Prova con un infuso a base di: camomilla, fiori di biancospino, fiori del tiglio selvatico e fiori dell’arancio amaro. Risulta perfetta per chi soffre di insonnia, stati d’ansia e palpitazioni cardiache.

 

Come hai visto in natura esistono parecchi tipi di piante che hanno un effetto sedativo, calmante e contro l’ansia e le loro proprietà si sfruttano al meglio se sono consumate sotto forma di tisane. Infatti ci aiutano a dormire in modo naturale e, cosa da non sottovalutare, non hanno controindicazioni.

Scegli quella che si presta di più alle tue necessità e ai tuoi gusti personali: l’importante è ricordarti di berne una tazza quando ne senti il bisogno. Magari prova, man mano che dopo qualche settimana ti accorgi dei suoi benefici, a diminuirne l’assunzione: così inizierai ad abituare il tuo corpo a riposarsi da solo e a permetterti un riposo spontaneo, naturale e immediato.

E ora, buon riposo ed alla prossima!:)

PS. Se vuoi avere altri consigli utili su come stai dormendo inserisci la tua email nel form e ricevi GRATIS il primo capitolo de “LA PRINCIPESSA SUL DORMILLO” che contiene il test di valutazione del tuo sonno.

Comments are closed.