Soffri d’insonnia? Prova con questi rimedi efficaci

rimedi contro l'insonnia

rimedi efficaci contro l'insonnia

Ci sono persone che appena sfiorano il letto… PUF, si addormentano!

Ma se stai leggendo questo post forse non sei tra quei fortunati, vero? 😉

Chi soffre di insonnia da anni le ha già provate tutte, ma magari non ha capito che il problema è alla radice (in questo caso prova a leggere questo post).

Chi invece si ritrova da poco in questa situazione deve almeno provare con alcuni rimedi naturali prima di rivolgersi a un medico. Di seguito vogliamo darti alcuni consigli che siamo certi ti potrebbero aiutare a risolvere o, almeno, a ridurre le nottate trascorse in bianco oppure i ripetuti risvegli notturni.

 

Insonnia: i rimedi più efficaci

 

1. Al primo posto devi considerare la cena: mangiare leggero deve essere il tuo mantra!

Un pasto frugale infatti aiuta il tuo organismo a non affaticarsi nelle ore successive, evitando di andare a letto ancora in piena digestione. Ricordati in ogni caso di cenare 2-3 ore prima di coricarti e, se puoi, evita tutti quei cibi che sollecitano il metabolismo.

Vietati quindi carboidrati, pane, patate, fritture, dolci ricchi di zuccheri come il cioccolato, alcolici e (ovviamente) caffè. Da non bere anche tè e bibite a base di guaranà o ginseng. Meglio optare per verdure cotte, pesce, carne, uova e legumi accompagnati da acqua naturale, così da non dare troppo lavoro allo stomaco e permetterti però di avere le energie necessarie per la giornata successiva.

 

2. La tisana dopo pasto è sempre un ottimo rimedio per le persone che soffrono di insonnia. Hai letto l’articolo in cui parliamo di erbe e infusi? Sicuramente qualcuna non l’hai mai provata e potrebbe rivelarsi utile proprio a te.

La bevanda calda è una coccola per lo stomaco ma anche per tutto il corpo ed è consigliata anche in estate, nella sua versione fredda.

 

3. Leggi un libro: oltre ad essere un’attività utile è un’alternativa all’eccessivo uso che facciamo oggi di tv e, soprattutto, smartphone. Entrambi questi strumenti infatti inviano al nostro cervello onde elettromagnetiche che risvegliano le nostre onde cerebrali rendendo spesso impossibile l’addormentarsi in pochi minuti.

Inoltre, gli schermi troppo luminosi dei cellulari sono un’altra causa dell’insonnia, soprattutto quando li guardiamo a letto, al buio. Le pagine di un libro, invece, ti accompagneranno dolcemente verso un sonno rigenerante.

 

4. Controlla la temperatura della tua stanza: fai in modo che tutto l’anno ci siano sui 18-20 gradi. Solo così, infatti, la nostra respirazione è più fluida e il corpo può rilassarsi di più.

 

5. Un sonno di qualità ha bisogno di un materasso di qualità: la tua colonna vertebrale ha bisogno del giusto sostegno e lo stesso vale per il collo e la testa con il cuscino più adatto alla tua curvatura cervicale.

Prova ad approfondire leggendo questo articolo: se siamo disposti a spendere centinaia (o migliaia, a volte) di euro per rilassarci in vacanza, a maggior ragione dovremmo investire sul nostro riposo, ricordando che è qualcosa che facciamo ogni singola notte. E che influenza non solo la nostra produttività sul lavoro, ma in generale la qualità della nostra vita.

 

6. Iscriviti a un corso di yoga: uno sport come lo yoga (o in alternativa il pilates) aiuta e favorisce il rilassamento fisico e mentale. Non praticarlo la sera dopo cena ma trova un momento per te durante il giorno: al mattino oppure al pomeriggio o in pausa pranzo, bastano anche pochi minuti per ritrovare pace interiore, eliminando dalla tua mente le cose superflue.

 

7. Vai a letto sempre alla stessa ora: questo ti aiuterà ad abituare il tuo corpo ad addormentarsi ad un certo orario, dovendosi alzare (di solito) sempre alla solita ora la mattina successiva. Cerca di andare a letto entro mezzanotte così, nella migliore delle ipotesi, riuscirai a dormire almeno 7-8 ore.

 

8. Tingi le pareti di colori pastello e profuma la stanza di lavanda. I colori tenui in camera da letto conciliano il sonno e aiutano a creare un’atmosfera rilassata, mentre la lavanda è stato dimostrato che, se posta in gocce d’olio essenziale su un fazzoletto vicino al comodino, stimola il rilassamento.

 

9. Prova con la melatonina: si acquista in farmacia in compresse da 1 milligrammo e favorisce il sonno, poichè questo integratore va a sostituire, appunto, l’ormone che dovrebbe essere prodotto dalla ghiandola pineale e che ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia.

 

10. Pratica il nuoto in modo costante: se lo yoga rilassa, uno sport come il nuoto aiuta il fisico ad essere abbastanza stanco da aver bisogno di dormire di notte. Praticalo in orari non troppo serali, magari prima di tornare a casa per cena e dopo il lavoro, oppure in pausa pranzo se preferisci.

Inoltre produce endorfine e serotonina, predisponendoti per il riposo notturno. Accompagna, infine, quest’abitudine a un auto-massaggio dopo la doccia, partendo dai piedi e arrivando fino alla nuca. Bastano 10 minuti al giorno per vederne i benefici.

Se dopo aver provato questi 10 rimedi naturali hai ancora gli occhi spalancati a fissare il soffitto ogni sera, ti consigliamo di parlarne con il tuo medico per capirne meglio le cause.

E ora buona notte, ti auguriamo di fare bei sogni… 🙂


Se vuoi avere altri consigli utili su come stai dormendo inserisci la tua email nel form e ricevi GRATIS il primo capitolo de “LA PRINCIPESSA SUL DORMILLO” che contiene il test di valutazione del tuo sonno.

Comments are closed.